Orecchiette, pesto alla salvia e RukaSpeck

65.00

Prezzo comprensivo di costi di spedizione. Consegna in 48H (isole escluse)
COD: GP002 Categoria:

Descrizione

Orecchiette 500 gr: Benedetto Cavalieri – Maglie LE (Puglia)
La pasta Benedetto Cavalieri non è solo una pasta. Il suo sorriso è ammaliante, la sua storia ricchissima, la sua azienda un’istituzione. La prima volta che ho conosciuto il Signor Cavalieri ero ad una fiera a Milano. Poi quell’azienda pugliese sono andata a visitarla portando con me a Trieste un pezzo di storia italiana. Una storia che inizia nel XIX secolo, una pasta dai profumi antichi, figlia di una grande tradizione. Chi non la conoscesse sappia che, una volta provata, difficilmente riuscirà a farne a meno. Il profumo del grano si sente già in cottura donando all’acqua che utilizzerete per mantecare il vostro pesto una consistenza e un gusto ricchissimi.

Pesto alla salvia 190 gr: Anfosso – Chiusavecchia IM (Liguria)
L’incontro con Alessandro, titolare dell’azienda, è stato assolutamente casuale; mi trovavo in Piemonte da un produttore di riso il quale, sapendo che stavo scendendo verso la Liguria, mi ha consigliato di andare a conoscere questa splendida azienda a Chiusavecchia, in realtà un frantoio che produce olio extra vergine di oliva taggiasca, ma che ha creato anche una linea di prodotti legati alla tradizione ligure. Questo pesto alla salvia intende essere una validissima alternativa al più conosciuto pesto alla genovese. Io ve lo consiglio in questo primo piatto con lo speck, ma è buonissimo anche con dei gamberi fatti saltare qualche minuto in padella.

RukaSpeck 250 gr: Timau – (Friuli Venezia Giulia)
Allontanandoci dal più famoso cugino dell’Alto Adige, vi presento una specialità di un’altra bella regione dove lo speck la fa da padrone, il Friuli Venezia Giulia.

Dopo la tradizionale salatura con sale, pepe, aromi naturali e vino rosso, questo speck viene fatto asciugare e poi affumicato con legni di faggio per almeno sei mesi. È un salume dal sapore intenso ma al tempo stesso molto morbido, con un grasso che si scioglie in bocca, rendendo il gusto seducente. È eccellente nella ricetta con il pesto alla salvia, ma non potrete non provarlo su un crostino caldo, da solo o con la crema di radicchio.

Crema al Radicchio rosso di Treviso 150 gr: Nonno Andrea – Villorba TV (Veneto)
Questo è forse uno dei miei prodotti preferiti, da gustare su dei crostini (anche con lo speck), per farcire dei panini con i salumi in alternativa alla maionese o, altra squisita alternativa, come sugo per la pasta. Il titolare Paolo, sua moglie e il loro team di collaboratori, con grandissima passione e impegno hanno trasformato un’azienda agricola di prodotti freschi in una realtà innovativa, che seguendo il trend del mercato più di nicchia, ha creato una linea di conserve da leccarsi i baffi. Vi avviso che questo vasetto finirà il giorno stesso in cui lo aprirete!

Crema di pistacchio 190 gr: Sciara – Bronte CT (Sicilia)
Provate ad immaginarvi di perdervi alle pendici dell’Etna, un terreno brullo e impervio dove però crescono splendide e rigogliose piantagioni di pistacchio! Gionatan mi ha fatto conoscere il suo mondo, camminare nelle sue coltivazioni osservare le bacche rosse che proteggono i suoi frutti preziosi. Il Pistacchio qui è prezioso come l’oro e va protetto. Le meraviglie che questo frutto regala in cucina sono molteplici. Questa crema dolce ha qualcosa di speciale, un gusto che non siamo abituati ad assaporare. Immergete il cucchiaino nel vasetto e assaggiatela al naturale, senza crostini né biscotti: una vera squisitezza!

La storia

ORECCHIETTE, PESTO ALLA SALVIA E RUKASPECK

Questa è una ricetta che parte dalla Liguria, una proposta alternativa al classico pesto alla genovese che tutti noi conosciamo bene. La salvia è un gusto delicato ma particolare, un pesto curioso che ho voluto sposare con una dadolata di Ruka Speck di Timau, un degno compagno, più robusto ma comunque non aggressivo. La calda Puglia è testimone di questa unione con le orecchiette Benedetto Cavalieri, una pasta artigianale fatta ancora come richiede la tradizione.

Nell’attesa della cottura della pasta non potete rinunciare ad assaggiare su dei crostini la crema di radicchio di Treviso di Nonno Andrea. Paolo e sua moglie hanno creato qualcosa di unico. Trovare qualcosa di così perfetto non è stato facile. Per completare l’opera adagiate sul crostino con la crema di radicchio anche una fettina di speck: il successo è garantito!

Infine, dulcis in fundo, vi propongo la crema di pistacchio firmata Sciara. Immergete semplicemente il cucchiaino nel vasetto e godetevi quello che sarà un gusto unico e probabilmente nuovo per il vostro palato.

La ricetta

ORECCHIETTE, PESTO ALLA SALVIA E RUKASPECK

DOSI PER: 4 PERSONE
DIFFICOLTÀ: BASSA
PREPARAZIONE: 20 MINUTI
TEMPO DI COTTTURA PASTA:  11/12 MINUTI

Ingredienti:

  • 400 gr Orecchiette Benedetto Cavalieri
  • 190 gr Pesto alla Salvia
  • 50 gr RukaSpeck

Preparazione
Prendete una pentola capiente e fate bollire almeno 3 litri di acqua. A bollore mettete 4 cucchiaini di sale grosso e le orecchiette. Nel frattempo tagliate a dadini lo speck e fatelo rosolare con un po’ d’olio in una padella; dopo aver abbassato il fuoco aggiungete il pesto, con un paio di cucchiai di acqua di cottura per creare una crema più densa. Una volta pronta la pasta, scolatela e passatela nella padella con lo speck e il pesto, mescolate bene, impiattate e servite ben caldo.

Informazioni aggiuntive

Peso3 kg
Dimensioni26 × 26 × 14 cm